Home - Hotel - Ostelli - Appartamenti - Voli - Taxi - Musei - Ristoranti -  Discoteche - Corsi di Inglese - Lavoro

Ristoranti a Londra

Hotel a Londra
Ostelli a Londra
Appartamenti a Londra
Camere a Londra
Voli per Londra
- Ryanair
- Easyjet

Taxi a Londra
Musei a Londra
Ristoranti a Londra
Locali e Discoteche
Corsi di Inglese
Lavorare a Londra
Aeroporti di Londra
Che tempo fa a Londra
Shopping a Londra
Parchi di londra
Musicals a Londra


 

 

 

Info point

 

Londra in


 

 

SEGNALA IL TUO SITO

 

 

RISTORANTI A LONDRA

Ristoranti a Londra credo che sia una delle parole più ricercate in rete da coloro che stanno organizzando un viaggio a Londra
Come se continuasse a dominare l' errata convinzione che a Londra si mangia male.
E' infatti ormai da diversi anni che i ristoranti londinesi sono in cima alla lista dei migliori ristoranti al mondo, dove la cucina è prelibata e i cuochi delle vere e proprie stars.
Quindi non temete!
Anche lontani da casa, e in questo caso a Londra, non rimarrete senza mangiare!
E non solo. Capiterà che in qualche caso uscirete dal ristorante letteralmente estasiati da quello che avete mangiato.
Sicuramente, comunque, come per tante altre cose in città, troverete una tale varietà di ristoranti a Londra che in Italia potete solo immaginare e sognare.

Non importa se è inglese, francese, giapponese, indiano, ebreo o americano, ... a Londra c'è di tutto! Sperimentate pure con calma e tranquillità: ne vale davvero la pena!

E' importante, però, fare attenzione ai prezzi,che possono essere convenienti,ma la maggior parte delle volte estremamente cari.

Generalmente vi sono cibi caldi dalle 12 alle 14:30 e alla sera tra le 17:30 e le 22. Gli inglesi preferiscono consumare cibi caldi alla sera, a cena, dato che a pranzo normalmente mangiano solo un panino.

Al ristorante si dovrebbe guardare esattamente al menu per mettere in chiaro se la mancia è già compresa nel prezzo o meno. Altrimenti bisogna aggiungere circa 15% al prezzo. Anche l'imposta al valore aggiunto ( VAT, equivalente dell'IVA ) non è sempre compresa nel prezzo e qualche volta ci si ritrova con la sorpresa di prezzi aggiuntivi.

Controllate anche questo nel menu. Se desiderate andare a mangiare in un determinato ristorante,sarebbe raccomandabile prenotare prima un tavolo. Soprattutto alla sera molti ristoranti tendono ad essere tutti riservati.

Ecco ora per voi alcuni dei ristoranti migliori del momento e da visitare assolutamente se si vuole far colpo!

Manor ( chef Adam Gaffey, australiano ): il ristorante si trova nelle vicinanze di Portobello; nei giorni del mercatino in particolare si prepara il "brunch", molto apprezzato dagli italiani; la cucina è definita modern-progressive ed inquadrata dallo stesso chef modern british cuisine, fatta di uno sgrassamento totale dei piatti tradizionali, di uso di prodotti freschi e leggeri di intonazione mediterranea, di cooptazione di elementi asiatici e global e di una new form nella presentazione; quì si servono ad esempio, spaghettini con rucola, chili, limone e aglio; ravioli di zucca e ricotta con salvia, burro e pinoli; zuppa di piselli con menta, paella di pesce con gorizo con zafferano... il tutto accompagnato da rinomati vini internazionali; trendy è anche il look del ristorante: minimalista, denso di eleganza contemporanea fatta di understatement e globalizzazione con semplicità apparente. Altro localino molto interessante è il The Providores and Tapa Room, non lontano da Oxford Street, nel quale Peter Gordon e Anna Hansen praticano la cucina Global, una fusion di ingredienti di ogni dove; non sembrerebbe, perchè la tapa Room al pianterreno è piena di giovani che degustano piattini come il merluzzo norvegese con cavolo nero e pomodoro, condito con ayoli di ginger; o il pesce spada con pistacchio, sesamo e pepe di Szeuchuan; per non dire di quelli che al primo piano si cibano di filetti di canguro con lime e salsa di Porto o di zuppa di patate con zafferano, peperoncino e crema fresca.Il fatto che la cucina "modern english e global" praticata per lo più da australiani e neozelandesi) vadano per la maggiore non significa però che altre scuole di pensiero gastronomiche non trovino spazio nella Londra di oggi. Ne è un esempio il ristorante 1837, situato all'interno dell'esclusivo Brown's Raffles Hotel in Mayfair. Lo chef Andrew Turner definisce la sua cucina una "deconstruction" delle tradizionali francese e italiane, il che tradotto in piatti, vuol dire fonduta di brie con tartufi, foie gras di canard saltato in padella con mango ed essenza di tartufo nero, formaggio di stilton con mele e vino rosso dolce. Il tutto, prestando grande attenzione alle stagioni e ai prodotti biologici, nonchè a una carta dei vini eccelsa in cui, fra molti Bordeaux e il Romanèe Conti del 1981 ( 2.280 sterline), fa capolino lo Chateau d'Yquiem del 1991, servito a bicchiere per 40 sterline. Altro indirizzo che ha conquistato il cuore e lo stomaco degli inglesi è lo One-O-One,( specialità di pesce) ubicato nella zona di Knightsbridge in uno ei tanti Sheraton di Londra; lo chef patron è il Bretone Pascal Proyart. La sua è una cucina leggera, priva delle panne e delle salse pesanti e fortemente personalizzata, che si è evoluta negli anni tenendo presente i dettami della nouvelle cuisine, ossia la freschezza degli ingredienti, la stagionalità dei piatti, il profumo delle elaborazioni e la cura della presentazione. Quì possiamo gustare il carpaccio di tonno e foie gras du canard, zuppa di pesce alla bretone, astice alla griglia, branzino cotto nel sale  di roccia, aragosta alla termidoro con patate, spigola con olive taggiasche,...Altro locale tra i più trandy di Londra dove mangiare dell'ottimo pesce ( magari crudo) è il Nobu, in Mayfair. Nobu è famoso anche perchè uno dei suoi proprietari è Robert De Niro, il che vuol dire avvalersi di una clientela mondana. Lo chef è l'inglese Mark Edward. La sua è una cucina giapponese personalizzata. Si possono gustare un ceviche di aragosta, un tempura di tonno oppure sedersi al Sushi Bar per un Sashimi.Il locale è estremamente elegante e gode di un magnifico panorama; atmosfera informale e arredamento post-modern di qualità superba..    Articolo tratto da "In Viaggio"

Come potrete sperimentare da soli, trovare un ristorante a Londra non sarà difficile.
Se poi non avete voglia di seguire i consigli delle guide come queste, che tra l' altro rischiano di diventare veccie solo dopo pochi mesi, buttatevi e fattevi guidare dagli odori che sentirete per strada.
Provate le innumerevoli cucine dei ristoranti di Londra senza paura!



 

 
 

Londra viaggi  felicità Madrid Barcellona  taxi a Londra  taxi a Parigi Londra Parigi